Cucina polacca

In Polonia si possono mangiare diverse prelibatezze, ma è possibile tracciare un denominatore comune a molte delle pietanze tipiche di questo Paese: l'utilizzo della patata come ingrediente base di molte ricette.

Anche se esiste una certa variabilità nei modi di cucinare polacchi a seconda delle varie zone della Polonia, la patata è considerata un alimento base con cui creare gustosissime pietanze dal sapore deciso, buonissime minestre combinanti molto spesso carne, uova, salsicce e funghi, che sono quindi alcuni tra gli alimenti che più spesso figurano sulle tavole dei polacchi.

Su alcune tavole, però, una buona e sana zuppa vegetale ha la meglio, proprio a sottolineare le differenze che si possono incontrare in una cucina nazionale man mano che ci si sposta nelle varie zone di uno Stato.

Quella polacca è quindi, in genere, una cucina dai gusti piuttosto forti, e i polacchi amano mangiare cibi a base di carni e uova anche a colazione; il piatto più forte viene però servito a pranzo, con dei mix di sapori ed odori che sanno colpire piacevolmente il palato, mentre la sera si tende a mangiare in maniera più leggera, magari cucinando squisite minestrine o preparando fugaci tramezzini.